Alla scoperta di Procida

Alla scoperta di Procida

Procida ha origini antichissime. Abitata già in epoca micenea, raggiunse l’apice del suo splendore in età romana, quando era sede delle maestose ville dei patrizi. E’ l’isola più piccola delgolfo di Napoli e conserva silenzi e scenari meravigliosi, il cui richiamo è stato avvertito da celebri registi e scrittori. È stata l’isola delPostino, nell’ultima interpretazione di Massimo Troisi, il luogo dalle atmosfere magiche che ha ispirato  Elsa Morante  e Alphonse de Lamartine nei loro romanzi, “L’isola di Arturo”e “Graziella”.

Gli scorci improvvisi, Il giardino di Elsa Morante, il vecchio carcere, il borgo della Corricella, e le case da colori pastello, regalano una vista davvero particolare.  Scoprire la piccola isola di Procida è  un’esperienza affascinante anche grazie all’ospitalità dei suoi abitanti custodi di tradizioni antichissime e molto legati alle manifestazioni che animano questa terra. La sagra della “marmellata di vino” e deidei prodotti tipici locali come il limone procidano, la  “Settimana della Cultura” che si svolge a settembre e in ambito religioso i riti legati alla Settimana Santa, uno degli eventi più sentiti e importanti sull’isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Hai bisogno di aiuto?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di CampaniaTour.it. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi