Piazza Vanvitelli


- 80128 Napoli (Napoli)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Piazza Vanvitelli


Napoli (Napoli)


Piazza Vanvitelli è una piazza di Napoli situata nel quartiere Vomero. È dedicata al grande architetto Luigi Vanvitelli, fra le cui opere sono da annoverare la Reggia di Caserta e il Foro Carolino. La piazza è a pianta ottagonale e in essa si incrociano due fondamentali strade del quartiere: via Alessandro Scarlatti e via Bernini.La piazza nasce negli anni Ottanta del XIX secolo, grazie ad uno dei tanti interventi eseguiti per il Piano di Risanamento e Ampliamento. Infatti nel 1885 viene progettato il nuovo rione del Vomero che prevede una sistemazione ortogonale delle vie.

 Punto di intersezione degli assi principali del nuovo quartiere è proprio piazza Vanvitelli. Nello stesso anno partono i lavori di costruzione, dopo la cerimonia di inaugurazione a cui assistono i Reali d'Italia e il sindaco di allora, Nicola Amore. I lavori, intrapresi dalla Banca Tiberina sono completati in breve tempo e già nel 1889 le strade principali del quartiere sono tracciate; esse vengono dedicate a 37 importanti artisti, tra cui il Vanvitelli. In piazza Vanvitelli vengono costruiti ai lati della piazza quattro edifici in stile neorinascimentale, stile tipico di molte costruzioni del quartiere, in particolare della parte bassa del Vomero, tra la piazza e la certosa di San Martino, edificata tra la fine dell'Ottocento e i primi anni del Novecento. Il 22 dicembre 1976 viene posata dall'allora sindaco Maurizio Valenzi e dall'allora assessore ai trasporti Luigi Buccico in piazza Medaglie d'Oro (l'opposto nord di piazza Vanvitelli) la prima pietra della Metropolitana Collinare, l'odierna linea 1. 

Piazza Vanvitelli ebbe il suo cantiere nel 1980 e dovette subire la sua invadenza (fu installato anche un ponte per permettere alla circolazione di transitare nella piazza) fino al 1993, anno in cui fu inaugurata la stazione Vanvitelli e la prima tratta della metropolitana. La piazza come si presenta oggi, con il nuovo albero piantato in luogo della palma Nel dicembre 2009 la storica palma piantata nell'aiuola centrale (piantata negli anni trenta, tolta per il cantiere della metropolitana e ripiantumata all'apertura della stazione) muore dopo essere stata colpita dal cosiddetto punteruolo rosso, il parassita che ha fatto strage di palme in città, distruggendo tra l'altro le altrettanto storiche e belle file di palme in viale Gramsci e in viale Augusto.

 Il Comune decide allora di piantumare un'altra essenza arborea e affida la decisione ad un sondaggio sul proprio sito. La maggioranza opta per un lauro-canfora, ma scoppiano le polemiche per via del risultato infelice oltre che per la decisione di non ripiantumare un'altra palma.

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Piazza Scipione Ammirato
Piazza Scipione Ammirato
Napoli (Napoli)
Teatro Augusteo di Napoli
Teatro Augusteo di Napoli
Napoli (Napoli)
Nuovo Teatro nuovo
Nuovo Teatro nuovo
Napoli (Napoli)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.