Teatro Spazio Libero


Via Parco Margherita 25 - 80100 Napoli (Napoli)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Teatro Spazio Libero


Napoli (Napoli)


Nel 1973, assieme a Giuseppe Bartolucci, è responsabile dell'organizzazione del settore Teatro nell'ambito della storica mostra internazionale "Contemporanea" di Roma. Nel 1974 fonda, a Napoli, il Teatro Spazio Libero. Dopo un periodo legato ad esperienze di tipo concettuale con spettacoli su Andy Warhol e Marcel Duchamp, opere che sono state rappresentate anche in rassegne come "Paesaggio Metropolitano `82" (catalogo Feltrinelli) e alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma e di Bologna, dirige una serie di nuove esperienze che affrontano il problema della differenza dei linguaggi, lavorando in modo particolare sul tema "cinema-teatro-comportamento". Dagli inizi degli anni '80, il "Teatro Spazio Libero" è diventato, a più di vent'anni dalla sua fondazione, un insostituibile luogo di scambio culturale per la città di Napoli.

 E' stato il primo ad occuparsi di una metodica ricognizione sul Post-Moderno in Italia, diventando il riconosciuto e privilegiato punto di partenza di tutti gli artisti legati alla ricerca multimediale e spettacolare. Cominciando da "Lucky Strike", del 1975, per arrivare all'attraversamento, al suono di un organo, del Canal Grande alla Biennale di Venezia nel 1982, Vittorio Lucariello ha portato avanti un'intensa ricerca su quello che è stato il nuovo modo di esprimersi del teatro contemporaneo. 

"Spazio Libero" ha avuto, fin dall'origine, intensi rapporti con l'arte nazionale e internazionale: con il "Beat '72" di Roma, con gruppi quali "la Gaia Scienza" nel '77, con Simon Forti-Peter Van Riper, del gruppo Fluxus, nel 78, con la presenza massiccia, nel 1980, di Marcello Sambati-Dark Camera di Roma, Stringaci e Pedrotti di Aut Off di Milano. Inoltre da "Spazio Libero" hanno iniziato anche Luca De Fusco, Mario Martone, Toni Servillo, Antonio luorio, Alba Primiceri, Bruno Roberti e tutti i giovani dei Teatri Uniti. Nel 1981 sono stati allestiti spettacoli e concerti negli stadi e, dopo gli uccelli e i rettili di "Killer", spettacolo moderno e post atomico omaggio a Hitchcock, sono organizzate la rassegna "Le Mosche Gialle" e, in occasione del primo incontro di video-teatro tenutosi a Perugia nella sede dell'Accademia delle Belle Arti, è presentato "The Last Exit", Blob prima di Blob.

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.