Comune di Gragnano


- 80054 Gragnano (Napoli)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Comune di Gragnano


Gragnano (Napoli)


Il nome "Gragnano" deriva da quello della nobile e antica famiglia romana della "Gens Grania", che aveva possedimenti nella zona. Il primo sviluppo urbano della città si ebbe intorno all'89 a.C., quando la vicina Stabia venne distrutta dalle truppe di Lucio Silla: i suoi abitanti, infatti, si rifugiarono sulle colline gragnanesi per sfuggire alla repressione del dittatore romano contro cui erano insorti per ottenere l'estensione dei benefici derivanti dal successo bellico contro Cartagine.

La seconda urbanizzazione avvenne nel 79 d.C. quando si "svegliò" improvvisamente il Vesuvio e Gragnano offrì ospitalità ai vicini Stabiesi. Nel X secolo il territorio gragnanese subì importanti modifiche politiche ed economiche. Fu Amalfi che, staccatasi dal ducato di Napoli, ed avendo necessità di proteggere il proprio entroterra, occupò, spesso solo con acquisti e/o negoziati, il versante dei Monti Lattari che guarda verso Napoli fin verso la piana del Sarno.

Fino al 1137, anno della vittoria di Pisa su Amalfi, la storia gragnanese fu intimamente legata a quella della Repubblica marinara. Più tardi, a seguito delle invasioni normanne, gli amalfitani si rifugiarono lungo il torrente Vernotico, nella famosa Valle dei Mulini. Da questa migrazione ebbero origine gli insediamenti che posero le basi per i primi nuclei abitativi odierni, ove l'attività principale era la "pastificazione".

Gragnano partecipò alla rivolta di Masaniello del 1647 contro il malgoverno spagnolo. La rivolta fu soffocata nel sangue dagli Spagnoli che saccheggiarono e devastarono il paese. Durante l'occupazione francese del 1799, Gragnano restò fedele al governo borbonico e ciò valse gli elogi di Ferdinando IV al suo ritorno sul trono. 

Tuttavia, in seguito, nonostante il forte attaccamento alla corona, indotto forse dal timore di possibili repressioni, anche a Gragnano sorsero sette segrete di stampo repubblicano: queste furono, tristemente, sottoposte dal re ai processi del 1848.



Info utili

Numero telefonico Comune:800.149393

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Città di Napoli
Città di Napoli
Napoli (Napoli)
Porto di Amalfi
Porto di Amalfi
Amalfi (Salerno)
Castello Arechi
Castello Arechi
Salerno (Salerno)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.