Comune di Gricignano d'Aversa


- 81030 Gricignano di Aversa (Caserta)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Comune di Gricignano d'Aversa


Gricignano di Aversa (Caserta)


Le origini di Gricignano risalgono al V secolo d.C. Tra le varie ipotesi, quella più accreditata rimane quella riportata alle origini romane di Gricignano. Il suo nome infatti deriverebbe da Giulio Grecino, senatore romano all'epoca di Tiberio. Ma il nome Gricignano potrebbe derivare anche da Pomponia Graecina, moglie di un altro generale romano di nome Panunzio, ai tempi dell'impero di Claudio. 

L'antico territorio di Gricignano era attraversato per intero dal fiume Clanio che segnava il confine con il territorio di Marcianise. Il centro abitato era percorso da strade pubbliche carrozzabili e da altre vie minori dette "carrarie" che servivano al traffico fra Casali e Villaggi tra loro vicini. 

I campi dalla parte del territorio coltivato, erano separati da siepi e da vie campestri e si presentavano fertili e rigogliosi. Nel periodo tra la fine del 1300 e l'inizio del 1400, gran parte di territorio incolto venne disboscato e messo a coltura. Questa trasformazione determinò il sorgere di nuove abitazioni sparse lungo le strade Selicara, Casolla, Chiesa e S.Antonio Abate.

Queste abitazioni erano umili case che andarono a sostituire le vecchie capanne e pagliare. Le case erano circondate da orti e giardini nei quali era uso piantare alberi da frutta e coltivare ortaggi per il fabbisogno della famiglia. Intorno al 1400 proprio quando Gricignano divenne uno dei pià importanti feudi del Circondario, si contavano circa 200 abitanti.

In alcuni documenti del 995 d.C. si parla di una proprietà posseduta in "loco Graeciniani", in un altro del 1052 è scritto che un nobile di Capua possedeva proprietà "vicino Graeciniani", mentre in un altro antico documento del 1225 è riportato che "pezzotti de tera Chicinnian" sono ereditati dalla Chiesa di S.Paolo di Aversa.

Nel 1300 il possesso del feudo di Gricignano passò dalle mani del vescovo di Aversa, Raimond De Musac, a quelle dei principi di Capua che lo tennero fino ad inizio 1400. In seguito il feudo passò alla nobile famiglia Scaglione di Aversa e portato in dote da Lucrezia Scaglione che sposò don Paolo Carafa.

Gricignano fu posseduto per circa cento anni dai Carafa fino al 1500 quando fu acquistato dalla famiglia Telmudez che ne fu padrona fino al 1609. In quegli anni il feudo venne comprato dal dott. Carlo D'urso per 24mila ducati. Nel 1642 da D'Urso passò a Giuseppe Tolomei che lo rivendette al Duca di Caivano, Giobatta Spinelli.

Nel 1685 Gricignano fu venduto al Duca di Telese, Bartolomeo Ceva Grimaldi che morì nel 1689. Dopo la sua morte il feudo passò nel 1703 nelle mani della Duchessa di Campomele, Maddalena Miroballo. Nel 1707, il discendente del Duca di Telese, Angelo Ceva Grimaldi, spodestò la duchessa Miroballo e s'impossessò di tutti i suoi beni. 

Il duca Grimaldi morì nel 1710 e nel 1734 il feudo tornò nelle mani dei Campomele che lo tennero fino al 1806, anno in cui venne abolita in tutto il regno la feudalità e vennero istituiti i Comuni. 



Info utili

Numero telefonico Comune:081.5026511

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Comune di S.Cipriano d'Aversa
Comune di S.Cipriano d'Aversa
San Cipriano d'Aversa (Caserta)
Stadio Augusto Bisceglia
Stadio Augusto Bisceglia
Aversa (Caserta)
Centro Commerciale Campania
Centro Commerciale Campania
Marcianise (Caserta)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.