Comune di Capri


- 80073 Capri (Capri)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Comune di Capri


Capri (Capri)


Sono infinite e tutte diverse le ipotesi da cui deriverebbe i nome della città di Capri, ma è certo che l'isola fu abitata fin da tempi antichissimi in cui era ancora un prolungamento di Punta della Campanella con la quale presenta notevoli somiglianze geologiche.
La presenza greca nell'isola è avvenuta tra il VII e il VI secolo a.C.

Infatti la cosiddetta Scala Fenicia fu in realtà realizzata dai Greci che avrebbero intagliato i gradini nella roccia per collegare Marina Grande con Anacapri.
Dal 326 a.C. l'isola entrò nel dominio di Napoli anch'essa romanizzata e l'imperatore Augusto ne fece una delle sue residenze privilegiate.

Proprio in epoca augustea, le due cittadelle di Capri e Anacapri furono unificate, la Scala Fenicia subì lavori di restauro e sorsero ville imponenti e ben organizzate. Nell'alto medioevo Capri appartenne al ducato di Napoli, ma nell'866 l'imperatore Ludovico II per premiare Amalfi che aveva liberato il vescovo dalla prigionia tolse Capri a Napoli e l'assegnò alla vicina repubblica marinara.

I marinai di Capri parteciparono spesso alle spedizioni delle flotte napoletane e amalfitane contro i corsari che depredavano continuamente le coste.

Nel X secolo le incursioni dei corsari e soprattutto dei musulmani furono così frequenti da spingere gli abitanti di Capri a cercare riparo in luoghi più elevati.

Longobarda per breve tempo, l'isola passò poi in mano ai Normanni, ma nel 1133 gli abitanti si ribellarono e subirono un lungo assedio da parte di Ruggiero II: la resistenza fu organizzata nel Castello Barbarossa, unica fortificazione di epoca bizantina identificabile sull'isola. Costretti a cedere per fame, gli isolani furono nuovamente assoggettati ai Normanni e successivamente agli Svevi.

Nel 1230, con Federico II, Capri ebbe come feudatario il conte Eliseo Arcucci .In epoca angioina furono concessi privilegi demaniali, fiscali, militari ed ecclesiastici agli abitanti dell'isola. Giovanna I, successivamente Ladislao e Giovanna II aumentarono privilegi ed esenzioni.

Nella lotta tra aragonesi e angioini nel 1441 Capri passò agli aragonesi ed Alfonso d'Aragona stabilì la demanialitò dell'isola; i suoi successori seguirono sulla via dei privilegi, e delle esenzioni.

La separazione fra i due comuni di Capri e di Anacapri, già esistente di fatto, fu sancita anche di diritto.
L'arrivo sull'isola dei Certosini, all'epoca di Giovanna I d'Angiò, favorì lo sviluppo dell'insediamento di Anacapri.
Nel 1528 l'isola fu venduta a Girolamo Pellegrino che divenne conte di Capri.

Intanto le incursioni dei pirati si intensificarono: la più terribile fu quella del 1534 ad opera di Adriano Barbarossa. Nonostante l'intervento di Carlo V, le incursioni non si fermarono, anzi si intensificarono allorché Barbarossa fu nominato comandante supremo della flotta turca.

Dopo la crisi causata dalla peste del 1656 che aveva decimato la popolazione di Capri e
di Anacapri, la Certosa di San Giacomo promosse una vasta operazione di acquisizione terriera. I Certosini si appropriarono di molte terre abbandonate dai proprietari ed aumentarono le proprie rendite anche grazie a lasciti di vario genere, divenendo la vera potenza dell'isola.

Il XVIII secolo fu un periodo di ripresa.
Nel 1806 i francesi, giunti nel Napoletano, stabilirono dei presidi militari, ma gli inglesi se ne impadronirono e crearono di fortificazioni in tutta l'isola.

Nel 1808, Gioacchino Murat diede avvio alla riconquista dell'isola: gli inglesi si arresero e si impadronirono dell'isola realizzando cospicue fortificazioni di cui rimangono ancora tracce visibili. La Fama di Capri dopo l'età classica rinverdò nell'800 grazie al poeta August von Platen le dedicò romantici versi.



Info utili

Numero telefonico Comune:081.8374558

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Capri in miniatura
Capri in miniatura
Capri (Capri)
Giardini di Augusto
Giardini di Augusto
Capri (Napoli)
La Grotta Azzurra
La Grotta Azzurra
Capri (Capri)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.