Comune di Camerota


Piazza San Vincenzo - 84040 Camerota (Salerno)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Comune di Camerota


Camerota (Salerno)


La leggenda di Palinuro nocchiero di Enea concernenti la nascita di Auletta prende sfumature diverse sulla nascita di Camerota: ... Palinuro, costeggiando le coste dell'attuale Cilento, s'invagh� di una fanciulla di nome Kamarat�n. Ella non ricambi� l'amore di Palinuro che disperato, la insegu� nel fondo del mare, perdendo cos� la vita... Venere dea dell'amore, sdegnata per la crudelt� di Kamarat�n la trasform� in roccia... l'attuale sperone su cui sorge l'abitato di Camerota capoluogo, condannandola a guardare in eterno il suo amante respinto.

Pi� realisticamente, pare che Camerota sia stata fondata nel VI secolo a.c. dai Focesi, la stessa popolazione greca che fond� la citt� di Elea-Velia; al riguardo per� mancano prove archeologiche ad avallare l'ipotesi. Il suo nome probabilmente deriva dal greco Kamarat�n cio� costruzione ad arco. Ci� sembra convalidato dal fatto che nella zona sono presenti numerose grotte naturali a volta o, secondo alcuni studiosi, da una tecnica di costruzione caratteristica di Camerota capoluogo, il cui modulo fondamentale � l'arco a tutto sesto.

Con certezza si sa che la cittadella si svilupp� intorno ad un castello fortificato negli anni 535-553, durante la guerra tra i Goti e Bizantini, ed � quasi certa l'influenza sul territorio di numerose dominazioni: normanna, araba, sveva, angioina, aragonese sino al recente periodo della dinastia borbonica conclusosi con l'unit� d'Italia. Fu occupata e saccheggiata pi� volte dai saraceni. La potente armata turca assal� la cittadella devastando, saccheggiando e uccidendo. Molti furono fatti prigionieri.I morti furono circa 400.

In seguito furono ristrutturate e costruite molte torri di avvistamento. Poi il marchesato di Camerota vide l'alternanza di vari casati nobili, tra cui i Sanseverino, i Di Sangro, i Marchese e gli Orsini. Il 23 luglio 1647 una sanguinosa rivolta a Camerota, nel periodo della rivoluzione di Masaniello si concluse con la morte del feudatario, Paolo Marchese, che aveva tentato di ripristinare lo jus primae noctis . I camerotani inferociti uccisero il Marchese facendolo a pezzi che poi disseminarono un po' dovunque. Nel 1828 scoppi� invece una rivolta in tutto il Cilento e il borgo de li accasati (Licusati) cess� di essere comune autonomo e venne aggregato a Camerota.

Nel 1881 un marinaio di Marina di Camerota Pietro Troccoli assieme al capitano Antonio Fondacaro di Bagnara Calabra ed i marinaio Orlando Grassoni di Ancona compirono un'impresa divenuta poi leggendaria: sulla mitica goletta il Leon di Caprera attraversarono l'oceano, partendo da Montevideo, per consegnare una spada d'oro ed ul albo di firme a Giuseppe Garibaldi.

Notevole il tributo di sangue offerto dai cittadini di Camerota durante le due guerre mondiali, ultimamente il 28 giugno 2002 venticinque vie del centro di Marina sono state loro intestate. Marina di Camerota in origine un piccolo borgo di pescatori � situato nella zona di levante dell'attuale abitato; ebbe una prima espansione nella seconda met� del '600 ed assunse l'attuale fisionomia verso la fine del '700. Con Regio Decreto il re Ferdinando II il 17 luglio 1848 elevava a villaggio l'aggregato di case posto nella spiaggia del Comune di Camerota.

Info utili: Numero telefonico Comune:0974.920025
www.comune.camerota.sa.it

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Comune di Pertosa
Comune di Pertosa
Pertosa (Salerno)
Comune di Piaggine
Comune di Piaggine
Piaggine (Salerno)
Grotte di Castelcivita
Grotte di Castelcivita
Castelcivita (Salerno)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.