Quartiere di Fuorigrotta


- 80125 Napoli (Napoli)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Quartiere di Fuorigrotta


Napoli (Napoli)


Il nome Fuorigrotta è di per sé indicativo della caratteristica di questo quartiere: un'area che la collina di Posillipo separa dal resto dalla città, e resa accessibile, in epoca romana, dalla galleria nota come Crypta Neapolitana (la grotta), oggi abbandonata.

Fuorigrotta fu un importante centro termale, come dimostrano i resti di un edificio del IV secolo, oggi inglobati nel complesso della facoltà di ingegneria dell'università. Era inoltre un'importante zona di transito, costituendo la via obbligata di collegamento tra Napoli e Puteoli (Pozzuoli), col suo importante porto.

Tuttavia, fino al 1800, l'area mantenne la sua caratteristica prevalentemente agricola, e vi sorgevano numerose masserie, fattorie e ville di campagna.

Lo sviluppo edilizio, che trasformò il quartiere nella Fuorigrotta attuale, ebbe inizio negli ultimi venti anni dell'800, e ha visto, nel corso dell'ultimo secolo, una forte e incontrollata urbanizzazione, la costruzione di molte case popolari, il collegamento col resto della città tramite il tunnel delle IV Giornate, la galleria Laziale e il passante ferroviario (oggi Linea 2 della metropolitana).

Negli anni '30, una nuova impronta al quartiere venne data dalla costruzione dell'ampio viale Augusto e della Mostra d'Oltremare. Poi, il Politecnico di Ingegneria, lo stadio San Paolo, l'Istituto Motori del CNR, il complesso universitario di via Claudio, il Parco San Paolo, e il polo universitario di Monte Sant'Angelo hanno, nei decenni successivi, completato la caratterizzazione di Fuorigrotta come direttrice d'espansione privilegiata della città.

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Teatro Cilea
Teatro Cilea
Napoli (Napoli)
Teatro Villa Patrizi
Teatro Villa Patrizi
Napoli (Napoli)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.