Comune di Lacco ameno


- 80076 Lacco Ameno (Ischia)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Comune di Lacco ameno


Lacco Ameno (Ischia)


La storia di Lacco Ameno si confonde con l'inizio della civiltà sull'Isola e nel Sud Italia: per secoli la cittadella greca sul Monte Vico è stato l'unico centro abitato dell'Isola e il faro della cultura greca nel Tirreno.
E' accertato che l'antica cittadina di Pitecussai - fondata nel VIII sec. a.C. dai greci Euboici - era ubicata sul Monte Vico e si distendeva verso l'attuale Piazza Santa Restituta. A Lacco Ameno è stata ritrovata la celebre Coppa di

La vita a Pitecussai era molto semplice: gli uomini si dedicavano ai campi e alla caccia, molti erano pescatori, altri lavoravano la creta, le donne passavano la giornata in casa a filare e ad educare i figli.
Si veneravano gli dei della Grecia ed in particolare Posidone (Nettuno), dio del mare, e Apollo cui era dedicata la fonte di Nitrodi a Buonopane. Rilevante il culto al dio dell'amore, Eros.

La cittadella nell'82 a.C. fu rasa al suolo da Silla per aver dato appoggio al suo rivale Mario. Da allora si persero le tracce del nome della città di Pitecussai. Le testimonianze storiche ci indicano che a Lacco si sviluppò ben presto una comunità di Cristiani che scelse come luogo di culto un cisternone romano.

La cittadina, come peraltro l'intera Isola,attraversò nel Medioevo un periodo di declino che si arrestò nel 1400 con la venuta degli Aragonesi; seguirono nel corso dei secoli le invasioni e le distruzioni dei saraceni.
Tristemente famoso è lo sbarco dei turchi del 1635: profanarono perfino la statua di S. Restituta, rubarono le campane della basilica.

Il nome Lacco secondo la maggior parte degli studiosi deriva dal greco "lakkos" che significa pietra.Il 18 novembre 1862 il Consiglio comunale, presieduto dal Sindaco Carmine Mennella, chiedeva al re Vittorio Emanuele II l'aggiunta dell'aggettivo "Ameno" al nome Lacco, concessione accordata con decreto ministeriale del 4 gennaio 1963.

Lacco Ameno, anfiteatro che si apre sul mare, puù legittimamente vantare di essere stato il volano che ha lanciato e valorizzato turisticamente l'intera Isola. Sue le acque termali con il più alto coefficiente di radioattività nelle fonti cosiddette di Santa Restituta, patrona della cittadina e dell'intera Isola, il cui corpo giunse, secondo la tradizione, miracolosamente dalla lontana Africa approdando su una fragile barchetta nella baia di San Montano.


Info utili

Numero telefonico Comune:081.994174 - 081.3330288

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Museo Diocesano
Museo Diocesano
Ischia (Ischia)
Comune di Casamicciola Terme
Comune di Casamicciola Terme
Casamicciola Terme (Ischia)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.