Comune di Grazzanise


- 81046 Grazzanise (Caserta)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Comune di Grazzanise


Grazzanise (Caserta)


Grazzanise, Asilo delle Grazie. Questo è il nome dato dagli antichi romani all'odierno maggior centro abitato del Mazzone. Tale antichissima origine si ritrova nella vita del Comune, che ha le Tre Grazie non solo nello stemma, ma con il loro nome anche fra le vie antiche del paese; via Tre Grazie, via Eufrosine, via Talia, via Aglaia.

 Della sua nascita le cose certe sono che al tempo dei romani il fiume Volturno era navigabile e le barche risalivano il fiume per approvvigionare Capua antica, sbarcando i loro prodotti nel porto di Casilinum (Capua moderna), fra la foce dove vi era il porto di Volturnum (Castel Volturno) e Casilinum, avevano degli attracchi intermedi per riposarsi e rifocillarsi e uno di queste stava a Grazzanise, sulla sponda nord. Grazzanise, via Caianiello Altra cosa certa è che la zona era ed è soggetta ad esondazioni del fiume, e per questo le colonie o ville e altre vestigia romane non sono presenti a sud del fiume.

 Da Capua moderna a Castelvolturno la zona doveva essere un luogo poco abitabile per le paludi: era un luogo geografico e di passaggio o di rifugio momentaneo. A conferma di questo si possono analizzare le sei piene del XX secolo: 1915, 1935, 1949, 1952, 1968[2]; cioè una in media ogni 17 anni, con gli argini già costruiti (tranne la prima). Senza gli argini di dovrebbe aumentarne la frequenza presunta di un 50%, e dato che ai tempi dei romani il fiume aveva una maggiore portata di acqua, che consentiva la navigazione, si deve presumere frequenza anche più ricorrente. Questo faceva sì che nessuno potesse creare un insediamento stabile. 

Mentre a nord del territorio comunale (riva nord del Volturno), si può iniziare il discorso allo stesso modo dal nome della località "Brezza" (che sarebbe breccia o zona lastricata), questo indica la presenza di una strada, l'Appia; infatti la strada Brezza-Capua ricalca il tracciato dell'Appia antica (larga fra 4,10 e 4,20 m con marciapiedi di 1-1,10 m ai lati), nel tratto che collegava Casilinum a Sinuessa (Mondragone) e i vari siti romani di questo tratto, che vanno da quello a Torre Frascale ed a quelli vicino Capua località aeroporto. Si pensa che dai resti e dalle notizie storiche, che nell'attuale centro storico di Brezza vi fosse una villa romana in uso fino al IV secolo d.C. nelle cui vicinanze correva una strada lastricata, andata persa nel dopoguerra. Il fiume rivela poi, quando è in secca, grossi blocchi in calcare, riferibili forse ad una strada basolata, inoltre c'era fra l'ansa del fiume e la chiesa di S. Martino, una lunga galleria est-ovest caratterizzata da struttura in opera reticolata e nicchie, andate perse.

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Ponti della Valle - Acquedotto Carolino
Ponti della Valle - Acquedotto Carolino
Valle di Maddaloni (Caserta)
Comune di Santa Maria a Vico
Comune di Santa Maria a Vico
Santa Maria a Vico (Caserta)
Comune di Marcianise
Comune di Marcianise
Marcianise (Caserta)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.