Duomo di Ravello


- 84010 Ailano (Caserta)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Duomo di Ravello


Ailano (Caserta)


Il Duomo della citta' fu eretto nel 1087 sulla centrale piazza del Vescovado, per volontà di Nocolò Rufolo, e fu consacrato da Orso Papice, primo vescovo di Ravello.


L'edificio presenta in facciata tre antichi portali marmorei: quello centrale è chiuso dalla celebre porta bronzea creata nel 1179 da Barisano da Trani. Sul territorio italiano, sono forse un paio di dozzie in tutto le porte bronzee, e quella del Duomo di Ravello è una delle più importanti: delle 54 formelle rettangolari che la decorano, con figure scolpite, una riporta il nome del donatore della porta medesima, il nobile ravellese Sergio Muscettola, e quello dei suoi familiari.

L'interno, a tre navate e tre absidi, ha la patricolarità di presentare la pavimentazione fortemente inclinata verso la piazza, con lo scopo di ottenere un effetto prospettico di maggiore profondità.La navata destra ospita un sarcofago trecentesco, dono del vescovo Francesco Castaldo, e ua preziosa tavola raffigurante san Michele Arcangelo che abbatte Satana, cinquecentesca opera di Giovan Angelo d'Amato di Maiori.

In fondo alla navata sinistra, di fianco al presbiterio,è la cappella di san Pantaleone, dal lineare impianto architettonico,contrastante le ricche decorazioni: la cappella custodisce l'ampolla in vetro,oro e argento contenente il sangue solidificato del santo, che ogni anno si liquefa miracolosamente. La navata centrale presenta, sulla sinistra, l'ambone dell'Epistola, voluto all'inizio del XII secolo dal vescovo Costantono Rogadeo, decorato da due preziosi mosaici, raffiguranti Giona e il Pristice.

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Chiesa di Sant'Antonino
Chiesa di Sant'Antonino
Sorrento (Napoli)
Comune di Atrani
Comune di Atrani
Atrani (Salerno)
Museo Provinciale della Ceramica
Museo Provinciale della Ceramica
Vietri sul Mare (Salerno)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.