Comune di Valle di Maddaloni


- 81020 Valle di Maddaloni (Caserta)
Telefono: -
Fax:
E-mail:
Sito Ufficiale:


 
 



Luoghi



Comune di Valle di Maddaloni


Valle di Maddaloni (Caserta)


Non � nota l'epoca di fondazione di Valle di Maddaloni, ma comunque la sua nascita sembra legata strettamente alla presenza di un un castello edificato su un altura poco distante dal nucleo abitativo originario. Edificato in epoca altomedievale (XIII sec. circa), il castello dovette sopportare le scorrerie dei Goti, dei Vandali, dei Saraceni. Da ci� si desume come il tessuto storico di Valle presenti la tipica conformazione degli insediamenti medievali, con un percorso principale (l'odierna via Umberto I�) e delle piccole diramazioni che si estendevano per il piccolo centro abitato.

La storia di Valle ruota per tutto il medioevo attorno alle sorti del castello che a partire dal 1300(circa) e fino al 1500(circa) fu oggetto di passaggi ereditari o "forzati" tra varie dinastie, tra le quali � d' obbligo ricordare la famiglia catalana dei "de La Rath" e la stirpe francese degli Artois. In seguito, alle soglie del XIV sec, il castello ebbe diversi dominatori: pass� dalle mani di Onorato I Caetani di nuovo a quelle dei "della Ratta" e precisamente da Giovanni a Francesco a Caterina.

Sotto il governo spagnolo, Ferdinando il Cattolico conferm� a Caterina il possesso dei territori di Valle, Caserta, Limatola, Ducenta e S.Agata de'Goti; nel 1509 ella spos� Andrea Matteo Acquaviva, duca d'Atri ed i suddetti territori furono condivisi in comunione dei beni. In queste complesse vicende di successione, si inserisce la notizia, molto interessante, della vendita, nel 1470 del Feudo di Valle da parte di Francesco della Ratta ad un suo omonimo per una somma di 1500 ducati, irrisoria al punto da far pensare pi� ad una donazione che ad una compravendita.

Francesco godette per 23 anni del feudo, dopodich� tra donazioni, confische, riscatti e vendite pass� da un Andrada agli Acquaviva(1544), da costoro ai Gaetani Sermoneta(1635) ed infine a Carlo III di Borbone nel 1753. Si tenga presente che la popolazione vallese tra il XVI ed il XVII sec. pass� da 3090 anime (1620) a meno di 500 a causa di una grave pestilenza.

Fonte testi: www.vallenews.it


 Da visitare:

Ponti della Valle - Acquedotto Carolino

Chiesa dell'Annunziata

Chiesa di San Pietro Apostolo

Tour Virtuali
Nelle vicinanze
Comune di Teverola
Comune di Teverola
Teverola (Caserta)
Comune di Succivo
Comune di Succivo
Succivo (Caserta)
Stadio Progreditur
Stadio Progreditur
Marcianise (Caserta)
Dove Soggiornare
Mappa
Clicca su Visualizza percorso per i dettagli sulle distanze.